3° Messaggio dal Futuro Arte CA! (agosto 2017) = Comunicato – inaugurazione “Teatro Galli Rimini” / 1° seme / immagini / comunicati

Continuano a pervenire a ”Città Avanti!” messaggi dal futuro che descrivono Città più evolute e felici (Avanti!) e , come al solito, ci invitano a piantare nel nostro tempo “semi” capaci di realizzarle. … L’ultimo messaggio, datato 17 agosto 2017, riguarda l’inaugurazione del Nuovo Teatro Galli di Rimini …

«[…]interminabile l’applauso dei mille spettatori presenti … Non stiamo parlando dell’opera inaugurale, ma dello spettacolo offerto, all’ingresso in Sala … dalla SALA stessa!  Una magica, vibrante, luminosa riedizione di quella del Poletti. Un grande colpo di Teatro! Ma lo sorpresa maggiore sì è avuta quando il pubblico, preso posto in comode poltrone in platea, nei palchi e in loggione ha potuto verificare come da ogni angolatura e livello si potesse godere una perfetta visibilità del palcoscenico e un’ottima acustica … Vi chiederete: com’è possibile che questo sia avvenuto, considerato che nel vecchio Teatro Galli l’acustica era pessima e la visibilità riservata a poco più di 500 (loggione e palchi laterali compresi) dei 680 posti a sedere? …  La ragione sta innanzitutto nella progettazione della struttura che, eliminando alcune colonne giganti, inutili retropalchi, murature, setti  … e distribuendo le poltrone su varie gradonate, ha reso possibile la realizzazione di mille posti ottimali sotto ogni punto di vista (e di udito) …  Poi, la computer grafica ha fatto il resto. Quest’Arte, cui Rimini, con i suoi fantasmagorici Capodanni in Piazza, ci ha ormai abituati, si è esibita in un’incredibile scenografia virtuale che ha ricreato, oltre alle colonne mancanti, decori, oggetti , paramenti, cristalli e atmosfere di un tempo … Ma l’eccezionalità dell’opera sta nel fatto che, a “scenografia spenta”, la Sala è di una bellezza e semplicità assolute: francescana. Pare scolpita in un blocco di  legno naturale. È architettura Avanti!sta di sublime qualità e, assieme, maestoso strumento musicale perfettamente accordato … naturalmente  splendido anche nel supportare i sapienti effetti visivi e cromatici di cui s’è detto. Ma come si è arrivati a questa soluzione che, per la sua carica di immaginazione, divertimento ed energia, potremmo definire fellinesca . Come è potuto accadere questo miracolo, visto che solo pochi anni fa parevano vincenti i talebani della ricostruzione filologica?  … In effetti dopo la sconfitta sul campo di questi ultimi, dato che il Progetto finale aveva modificato sostanzialmente quello polettiano e manomesso  il substrato archeologico, in Città si era deciso di allontanare definitivamente ogni tentativo di imbalsamazione o disneyzzazione del Centro Storico , ritenendo che l’identità di Rimini andasse salvaguardata, non tanto con una copia fasulla del suo Teatro morto, quanto nel ridare vita al Genio cittadino, coniugandolo al presente, per generare, nel rispetto del passato, un Teatro proiettato nel futuro. … Poi, gli alti costi di gestione, prevedibili per una struttura con così pochi posti vedenti,  e l’enorme risparmio realizzabile eliminando la crosta di finiture in falso antico prevista … nonché  il timore delle dure reazioni dei Cittadini nel momento in cui si fossero accorti dello spreco dei soldi pubblici e, soprattutto, il pericolo di un intervento della Corte dei Conti per far pagare agli Amministratori comunali le loro inavvedute scelte …  tutto ciò convinse questi ultimi, anche se l’Appalto era già stato assegnato,  a modificare il Progetto … In questo appoggiati dai Tecnici del Comune e dall’Impresa, ben felici di non dover più sottostare a condizionamenti ideologici ignoranti l’arte e la scienza  del ben costruire. Così, con il concorso di veri esperti in campo teatrale e dell’ala Avanti!sta delle Soprintendenze, si mise in cantiere il Progetto di un Teatro “come si deve” lanciato in Avanti!,  lasciando quindi alle spalle sia il Teatro, che la Politica “dov’era com’era” […]»

Quali semi piantare dopo un siffatto messaggio? abbiamo deciso di comunicarlo subito alla Stampa, al Comune , alla Soprintendenza ai Monumenti di Ravenna e al Ministero della Cultura, unitamente a piante, sezioni e particolari della nuova Sala che si avvicinano a quanto sopra descritto.

Per Città Avanti! – Marino Bonizzato / www.semidicittaavanti.net

Particolare Sala Teatro a scenografia virtuale accesa

Particolare Sala Teatro a scenografia virtuale accesa

Particolare Sala Teatro a scenografia virtuale spenta

Particolare Sala Teatro a scenografia virtuale spenta

Pianta Platea Sala Nuovo Teatro Galli Rimini

Pianta Platea Sala Nuovo Teatro Galli Rimini

Sezione longitudinale Sala Teatro (in giallo le colonne di luce)

Sezione longitudinale Sala Teatro (in giallo le colonne di luce)

Sezione trasversale Sala Teatro (in giallo le colonne di luce)

Sezione trasversale Sala Teatro (in giallo le colonne di luce)

 

Confronto Particolare Sala Teatro a scenografia accesa e spenta

Confronto Particolare Sala Teatro a scenografia accesa e spenta


Annunci

Aperta a Rimini l’ante – prima Mostra Avanti!sta di May Be (Marino Bonizzato)

Lunedì 16 dicembre 2013.
Si è aperta oggi, a Rimini presso la Banca Popolare Valconca di Via Euterpe 2, l’ANTE – PRIMA MOSTRA AVANTI!STA  di May Be , nome di battaglia con il quale Marino Bonizzato scende in campo  per concorrere alla difesa del bello e del puro contro l’orrido che ci accerchia e il sistema di Poteri /Affari che lo produce.
Obiettivo strategico degli Avanti!sti è la conquista, grazie anche all’Arte,  di una Città più evoluta e felice (Avanti! appunto) dove siano maggiormente soddisfatti i bisogni naturali innati (bellezza, etica …) rispetto a quelli artificiali indotti (egemonia, denaro …). 

Nell’atrio della Banca sono esposti:
–          un grande bassorilievo (ml. 4 x 2), rappresentativo della drammatica crisi che stiamo vivendo
–          sei manifesti (tondi ) del  “sublime” che anima ogni cosa, uomo compreso.
–          una scultura di luce (omaggio a Morandi) emblematica del conflitto tra cultura e supponenza.
–          il modellino del Monumento a Fellini che (dal futuro) ci dicono inaugurato nell’ottobre del 2018. 

Pare che l’autore abbia come obiettivo primario quello di avvertire … da almeno uno dei tre visitatori della Mostra  … di fronte ad almeno una delle opere … un semplice, flebile … ma gioioso “bello!” . 

La Mostra resterà aperta sino al 28 febbraio ed è visitabile negli orari di apertura della Banca, tutti i giorni, esclusi Sabato e Domenica, al mattino  8,30/12,30 e al pomeriggio 14,50/15,50.

 per saperne di più leggi il Catalogo su …  www.semidicittaavanti.net  …  Menù / Arte CA! / 1° Messaggio / 5° Seme – CATALOGO

Avanti! … c’è posto per una nuova politica

“Nuovo centro destra”? … “Nuovo Centro sinistra” … No grazie! da tempo non c’interessa quello schieramento di partiti o catena arrugginita dove, in buona sostanza, ci si differenzia solo in funzione della posizione o anello che si occupa … È una linea arretrata dove, più che combattere per un futuro migliore, si fa a botte per conquistare o mantenere una fetta di potere … campo di gioco ideale per contabili, furbetti, saltimbanchi,  moralizzatori … che i politici veri dovrebbero abbandonare al più presto, alla ricerca di una alternativa seria. È una catena solidale, culturalmente, politicamente, eticamente di retroguardia, che non serve … in quanto il “fronte” è altrove … in particolare, là dove è possibile creare le condizioni perché i cittadini possano rendersi migliori. rendendo così migliori le Città e conseguentemente lo Stato. Né a destra o a sinistra o al centro, dunque … né saltando sopra o sotto come grilli e non certo indietro, ma … avanti! … verso un meglio!

Città Avanti! (CA!) sta qui, orientata da stelle che brillano idee e indicano luoghi buoni raggiungibili (eutopie), con semi di Città migliore nella bisaccia, da piantare lungo il cammino, in accordo con la gente che incontra … vai su  www.semidicittaavanti.net , è il blog di un Movimento culturale, politico, pratico certamente in sintonia con tutti quelli che nella società civile si sono già portati avanti (e sono tanti!) … ma che potrebbe anche interessare quelli che guardano ancora a stelle urlanti senza idee di futuro, o  quelli che si sono stancati di protestare (e si astengono dal voto) … o quelli che votano qua e là, turandosi il naso …  e, infine, potrebbe attrarre anche chi volesse abbandonare la sedicente politica attuale.

Se questi politici che ambiscono al “nuovo” si sganciassero dalla ”retrovia” dove sono impantanati, venendo Avanti!, magari assieme, … sarebbe davvero facile lasciarsi alle spalle l’illiberale Sistema di poteri corrente (… sempre più in basso!) e muovere verso un generale rinascimento umano, sociale, civile …

Sia chiaro: poco contro l’”hardware” del Sistema, da potenziare sempre più, ovviamente nel rispetto dell’ambiente (la decrescita felice è un’assurdità). Ciò che va cambiato è il “software” che ci gira sopra … che dovrebbe essere caratterizzato da una prevalenza di valori naturali/innati (bellezza, purezza, umanità, libertà, amore, giustizia, etica, socialità, solidarietà, identità, cittadinanza, habitat …) rispetto agli pseudo valori artificiali/indotti, oggi davvero fuori misura (denaro, potere, individualismo, successo, consumismo, eccesso, spreco, apparenza, effimero, globalizzazione, sostenibilità …). Un ”programmino”, peraltro, sul quale pare che un certo Papa Francesco stia lavorando piuttosto forte!

Forse questo è l’unico modo per far recuperare alla Politica la credibilità e gli enormi spazi concessi ai poteri di finanza, burocrazia, magistratura, populismo, criminalità organizzata … L’unico modo per far sognare ai cittadini un futuro più evoluto e felice, spronandoli a “investire”  per realizzarlo … l’unico modo per far così ripartire il treno dell’economia su di un giusto binario, diverso da quello dove sta fermo in attesa della ricrescita, naturalmente finalizzato a un baratro.

Purtroppo anche l’attuale Governo sta andando verso questo disastro “ferroviario” … a meno che qualcuno, preso dalla voglia del “nuovo”, cogliendo il momento del distacco dal convoglio delle carrozze della pseudo politica d’ogni parte,  non manovri al più presto detto  “scambio politico liberale, socialista, laico, riformista” … divenendo protagonista di una ripartenza per una svolta decisiva e, immediatamente, punto di riferimento di uno schieramento davvero vastissimo di elettori.

per Città Avanti! Marino Bonizzato

 

 

COMUNICATO STAMPA sulla fondazione in Morciano di Romagna di Città Avanti!

COMUNICATO STAMPA sulla fondazione in Morciano di Romagna di Città Avanti! movimento culturale, politico, pratico (www.semidicittaavanti.net messaggi da un futuro migliore)

Sabato 27 luglio scorso, in un pomeriggio caldissimo, a Morciano di Romagna, nella sala conferenze della Banca Popolare Valconca, Marino Bonizzato ha tracciato le fondamenta di Città Avanti! (CA!) coadiuvato da Thomas Otto Zinzi (regista)  e Giuliano Volpinari (attore) entrambi reduci da grande successo al Festival di Spoleto.  Come suggerito dallo storico Giovanni Brizzi, la fondazione è avvenuta sotto gli auspici di  Diana (dea tutrice dei confini) e di Feronia (dea protettrice di ogni passaggio dall’incultum al cultum). In effetti, CA! si pone l’obiettivo di superare il confine tra l’attuale ignorante/infestante sistema di poteri e un possibile umano, misurato rinascimento. Nel solco tracciato, anche tratti politici … “tutti son capaci di dir parolacce ai poteri che degradano ogni cosa, ma pochi concepiscono idee e producono fatti concreti per sostituire allo scarico inquinante, una fonte potabile. CA! intende mettere a rete queste esperienze e produrne di proprie, per realizzare dal basso, in ogni campo, un mondo più pulito e vivibile” …

A supporto dell’atto fondativo, il  semiologo Paolo Fabbri ha scavato da par suo attorno alle parole polis/polites e civis/civitas, mentre il pittore Vittorio D’Augusta ha rivendicato all’arte un ruolo costruttivo nella nuova Città. Il disegnatore satirico Vincino ha irriso, con la sua inconfondibile penna, fondatori e urbanisti, certificando come l’autoironia sia parte costituente di CA!. L’assessore alla politica giovanile Ivan Tagliaferri ha poi portato il saluto del Comune di Morciano e augurato successo al movimento nato nella sua Città. Il morciraniano Hossein Faiaz ha parlato da cittadino amante del luogo che lo ha adottato e l’architetto Aurelio Lucarelli ha infine evidenziato le difficoltà che potrebbero contrastare la conquista di una realtà migliore.

Città Avanti! nasce in funzione di messaggi da un futuro a noi molto prossimo, dove si stanno affermando stili di vita tendenti a maggiore felicità. In queste stesse note viene anche rivolto al nostro tempo un pressante invito a piantare “semi” perché tutto ciò avvenga. Si è proceduto, allora,  alla lettura del primo messaggio pervenuto, dove si afferma: … sarà l’arte Avanti!sta a far scoppiare all’interno dei cittadini la voglia del bello  e della rivolta contro l’orrido che li accerchia. Come succederà per ogni messaggio ricevuto si è proceduto quindi a piantare un primo seme di bellezza con l’attore Silvio Castiglioni che ha conquistato gli spettatori con un monologo del romagnolo Nino Pedretti. Quindi, per non far mancare fuochi d’artificio all’evento, Mirco Gennari di Città Teatro di Riccione ha “cantato”, in panni futuristi, l’esplosiva e sfavillante canzone pirotecnica di Farfa. Quindi, come  altro seme indotto dal messaggio sull’Arte Ca! Thomas e Giuliano hanno letto l’appello a tutti gli artisti a voler affilare le loro arti migliori e scendere in campo da combattenti per la conquista di CA!. Ultimo seme, l’inaugurazione nella vicina sala dell’ex lavatoio della prima Mostra d’Arte Avanti!sta di May Be (Marino Bonizzato) dove l’amore è protagonista. Qui, dopo una poetica performance sul tema, di Thomas e Giuliano, l’autore ha illustrato il senso delle sue opere e stappato la prima bottiglia per brindare alla nascita della nuova Città e alla … chiusura della stessa mostra che in autunno probabilmente si trasferirà a Rimini.

Invito alla fondazione di Città Avanti! e alla prima mostra d’arte Avanti!sta

Cosa succede sabato 27 luglio 2013 a Morciano di Romagna, con il patrocinio del Comune di Morciano e della Provincia di Rimini …

… La fondazione di una nuova Città! …

Qui, messaggi da un futuro prossimo (2018) descrivono realtà in crescita felice (Città Avanti!), dove vengono soddisfatti, più i bisogni naturali innati, che i bisogni artificiali indotti.

Città che, per sottrarsi dalle paludi pseudo politiche, sono continuamente proiettate in Avanti! … ma sempre raggiungibili da chiunque voglia abbandonare la triste condizione attuale.

Tutto questo succederà tra pochi anni, grazie all’affermazione di una Politica capace di far sognare i cittadini e di creare ogni condizione utile alla rapida realizzazione dei loro sogni. Una Politica alternativa a quella, senza immaginazione e idee, dei  contabili e dei moralizzatori odierni, veri derivati del Sistema di poteri corrente … verso il baratro.

Per far sì che ciò avvenga, i messaggi invitano a piantare nel nostro tempo, al più presto, “semi” di Città Avanti! (concrete iniziative, start up, associazioni, imprese, … all’insegna di dette istanze primigenie: grazia, felicità, autenticità, socialità, giusta misura, … ).

Città Avanti! (CA!) Movimento culturale, politico, pratico, tramite il blog www.semidicittaavanti.net , intercetta questi messaggi dal futuro, riguardanti ogni campo di vita; produce, raccoglie e seleziona i relativi “semi”; ne verifica sul campo alcuni, a mo’ di campione, mettendoli poi a disposizione di chiunque voglia personalizzarli e coltivarli sul proprio territorio.

Forse è proprio agendo dal basso, con idee trascinanti una fitta rete di piccoli fatti concreti tesi a un mondo migliore, che è possibile indurre ogni vertice a conseguenti riforme e rilanciare, assieme alla credibilità per la Politica, il treno dell’economia … naturalmente sul binario di un rinascimento felice, non certo su quello, morto, della ricrescita infelice, né su quello, passatista, della decrescita (felice?).

Questa possibile evoluzione verso il meglio, dal locale al globale, assegna a ciascun cittadino una grande responsabilità. Sarebbe quindi auspicabile una vostra partecipazione alla fondazione di questa nuova “Città” nella terra di Romagna, storicamente portata a contestare creativamente ogni regime contro natura.

Cordiali saluti,  per CA!, Marino Bonizzato.

1° P.S. la fondazione di CA! avverrà Sabato 27 luglio alle 16, a Morciano di Romagna, nella sala conferenze della Banca Pop. Valconca, via Bucci 61. A seguire, verrà lanciato un Manifesto/Appello a tutti gli artisti a volersi impegnare sul fronte di CA!, Infine, alle 19, nella vicina Sala Ex Lavatoio (via Concia, a ridosso del parcheggio bi-piano) si inaugurerà, con breve spettacolo Avanti!sta, la prima Mostra Arte CA!

(vedi allegati  … poi, chi volesse approfondire il senso di CA! e dell’arte CA!, può visitare il blog www.semidicittaavanti.net – messaggi da un futuro migliore).

2° P.S. Quanto sopra avverrà a latere di FU.MO – FUturismo Morciano (… Boccioni era di Morciano!). Infatti, sabato 27 luglio, dopo la conclusione della nostra iniziativa, si  potrà prenotare una cena futurista (sotto i portici del Comune) e, alle 22,30, partecipare in piazza a un incontro “parolibero”di Alessandro Bergonzoni.

Città Avanti! – programma fondazione, appello agli artisti e prima mostra d’Arte Avanti!sta

Morciano di Romagna
27 luglio 2013

 fondazione, manifesto e prima mostra Arte
Città Avanti!
movimento culturale – politico – pratico per un futuro migliore

 

parteciperanno … (elenco incompleto)

Paolo Fabbri (semiologo) –  Vittorio D’Augusta (pittore) – Vincino (satirico) – Silvio Castiglioni (attore) – Mauro Gardenghi (Confartigianato) – Claudio Monti (giornalista) – Tomas Otto Zinzi (regista) – Giuliano Volpinari (attore) –

…………………………………………………………………………………………………………….

 P R O G R A M M A

–  sala conferenze Banca Popolare Valconca – Via Bucci n. 61
Prima parte –  fondazione di Città Avanti!

ore 16,00 –   saluto di  apertura
ore 16,15 –   tracciamento delle fondamenta di “Città Avanti!” – Marino Bonizzato
ore 16,45 –   contributi e dibattito
ore 17,30 –   conclusioni

seconda parte – lancio del Manifesto/appello agli artisti  “Arte città Avanti!”
ore 17,45 –  presentazione del manifesto/appello “Arte città Avanti!”
ore 18,00 –  contributi e dibattito
ore 18,45 –  conclusioni

–   nella vicina sala Ex Lavatoio – Via Concia
terza parte –  “1° mostra d’arte CA!” di May Be – a cura della Galleria d’Arte CA!/Marimao
ore 19,00 –  inaugurazione della Mostra … con breve spettacolo Avanti!sta
ore 19,30 –  rinfresco

con il patrocinio
Comune di Morciano di Romagna – Provincia di Rimini

 in collaborazione con
Banca Popolare Valconca – Confartigianato Rimini

 

blog – www.semidicittaavanti.net – messaggi da un futuro migliore
Info – marimao/rimini-  tel. + 39 0541 55029 . fax + 39 0541 52144
e-mail.  marimao@marimao,it